Condividi
Condividi

Giornale online

 

 
Il Consiglio provinciale convocato sul pacchetto dei provvedimenti proposto dalla GIunta
Assestamento del bilancio provinciale da lunedì in aula per l'esame conclusivo: 1535 gli emendamenti
Testi allegati
​​​​​​​​Dopo il via libera in Commissione, la manovra di assestamento del bilancio provinciale, ultimo atto politico-programmatico della XV legislatura per la Giunta Rossi (a fine agosto vi sarà un'altra seduta sul bilancio "tecnico" di previsione per il 2019), approda la settimana prossima in Consiglio dov'è atteso l'esame conclusivo. Cinque i giorni a disposizione per arrivare al voto. 
Lunedì sarà solamente dedicato alla relazione con cui alle 10.00 il governatore illustrerà i cinque provvedimenti che formano il "pacchetto" di quest'ultima finanziaria di metà anno: il ddl 233 sul Rendiconto generale della Pat per il 2017, il rendiconto consolidato per il 2017, la destinazione a riserva dell'utile di esercizio 2017, il ddl 232 sull'assestamento di bilancio 2018-2020 e il Documento di economia e finanza 2018 (Def). Il pomeriggio di lunedì, libero da impegni in aula, servirà ai consiglieri per valutare il discorso di Rossi e preparare osservazioni, proposte ed emendamenti da presentare nelle giornate seguenti. 
Martedì e mercoledì la discussione della manovra avrà l'orario consueto: 10.00-13.00 e 15-18.30, mentre giovedì non è prevista una "fine lavori" per permettere di proseguire ad oltranza occupando, se necessario, anche la successiva giornata di venerdì 27 luglio. Nella convocazione il presidente Dorigatti avverte che nel corso della tornata consiliare potranno essere convocati i capigruppo per stabilire, valutato l'andamento dei lavori, eventuali modifiche dell'orario.​


Gli emendamenti.
Sono in tutto 1.535 le proposte di emendamento del disegno di legge 232 dedicato dalla Giunta all'assestamento del bilancio provinciale 2018-2020, depositate a palazzo Trentini in vista dell'esame finale che impegnerà l'aula la settimana prossima. L'esecutivo ha presentato 10 emendamenti e i consiglieri di maggioranza 15. Più in dettaglio di questi ultimi sono firmati 4 da Giuliani (Patt), 3 da Manica (Pd), 2 da Plotegher (Pd), 2 da Detomas (Ual), 2  da Tonina, De Godenz e Passamani (UpT) e 2 da Ossanna (Patt).
Il grosso delle modifiche proposte viene però dalle opposizioni, con 484 emendamenti depositati da Bezzi (Forza Italia), 307 da Fasanelli (Gruppo misto), 285 da Savoi (Lega), 251 da Kaswalder (Gruppo misto), 161 da Degasperi (M5stelle), 12 da Civettini di Civica Trentina, che ne firma altri 4 insieme al capogruppo Rodolfo Borga, 4 da Simoni (Progetto Trentino) e 2 da Giovanazzi (Amministrare il Trentino).


 
Antonio Girardi
Galleria immagini:
 
Allegati:
Articoli correlati:
 
Vedi anche:
 
Pagine visitate
  • Assestamento del bilancio provinciale da lunedì in aula per l'esame conclusivo: 1535 gli emendamenti
 
 
Consiglio della Provincia autonoma di Trento: Via Manci, 27 - 38122 Trento - tel. 0461 213111 - e-mail: Contatta C.F. 80009910227
Indirizzo di e-mail certificata (PEC) segreteria.generale@pec.consiglio.provincia.tn.it

​Questo sito usa cookie tecnici e cookie di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano il Consiglio della Provincia autonoma di Trento a migliorare la fruibilità dei contenuti. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare la sezione Cookie Policy.