Giornale OnLine

Giornale Online
17/06/2024 - Documenti e Interventi

Difensore civico: presentata l'attività 2023

La relazione prevista dalla legge provinciale 28 del 1982

Difensore civico: presentata l'attività 2023

In allegato la sintesi dell'intervento dell'avvocata Morandi e le slide

Difensore civico: presentata l'attività 2023

​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​447 fascicoli aperti, 435 fascicoli archiviati, 487 enti interessati dagli interventi del Difensore civico, 773 comunicazioni. Sono le cifre dell’attività svolta nel 2023 dal Difensore civico, presentata questa mattina in una partecipata conferenza stampa nella Sala Donna (ex sala Rosa) del palazzo della Regione a Trento. L’illustrazione dell’attività dell’organismo, incardinato presso il Consiglio, è prevista in adempimento alla legge provinciale 28/1982 istitutiva della difesa civica trentina.


La presentazione

Ad aprire i lavori è stato il presidente del Consiglio provinciale Claudio Soini che ha espresso un ringraziamento per il lavoro svolto all’avvocata Gianna Morandi, giunta alla fine del suo incarico nell’organismo incardinato presso Palazzo Trentini: ha sottolineato l’importanza del ruolo, presidio di garanzia e punto di riferimento gratuito per i cittadini. Non è mancato un accenno all’attività svolta nel periodo della pandemia, in condizioni non facili, ha sottolineato il presidente che ha ricordato che quello del Difensore civico è un lavoro che richiede grandi sensibilità e professionalità. Ha ricordato quindi l’importante lavoro svolto sull’accesso agli atti e ha concluso l’intervento con un appello ai Comuni affinché si convenzionino per far sì che tutti i cittadini siano tutelati allo stesso modo (su 166 Comuni quelli convenzionati sono 137, a breve 138).

In allegato si propongono le slide e una sintesi dell’intervento dell’avvocata Morandi che, presentando l’attività dello scorso anno, ha inquadrato il ruolo del Difensore civico e ne ha citato le diverse competenze (si rimanda agli allegati). In chiusura del proprio intervento l’avvocata Morandi ha ringraziato per la reale collaborazione istituzionale incontrata e ringraziato i collaboratori della struttura.


Gli interventi e le domande

Tra gli intervenuti, Walter Kaswalder (Patt), presidente del Consiglio nella scorsa legislatura, ha ringraziato di cuore l’avvocata per il lavoro svolto in cinque anni resi pesanti dalla pandemia. Lo stesso ha fatto Paola Demagri (Casa autonomia) che ha chiesto a Morandi se, rispetto all’invecchiamento della popolazione, il Difensore civico riesca a essere garante dei bisogni degli anziani o se sarebbe invece auspicabile uno sdoppiamento della figura, pensando all’istituzione di un garante degli anziani. L’avvocata Morandi ha risposto che il Difensore civico è già garante per gli anziani e si è detta contraria alla scissione delle funzioni dei ruoli di garanzia. Vanessa Masè (La Civica) ha parlato di un lavoro di qualità e quantità e chiesto una riflessione sul garante dei disabili. Morandi ha risposto che il Difensore civico tutela da sempre le persone disabili nei differenziati profili e ancora una volta si è augurata che la figura del Difensore civico non sia scissa in plurimi organi di garanzia, ma valorizzata.

Eleonora Angeli (Lista Fugatti) ha ricordato il termine dell’incarico di Morandi e ha auspicato che non venga disperso ciò che l’avvocata ha messo a disposizione. Stefania Segnana (Lega) ha parlato di una collaborazione soddisfacente svolta dal ruolo di garanzia con l’Azienda sanitaria. La  vicepresidente Francesca Gerosa ha parlato di un lavoro importante: si sa quanto sia fondamentale dare ai cittadini le risposte che questi ultimi si aspettano, perché i cittadini non comprendono la mancanza di risposte e già questa viene vissuta da loro come un’ingiustizia. Giusto dunque, ha concluso, unire le forze verso l’obiettivo della totale trasparenza. La vicepresidente ha ringraziato per il lavoro svolto con competenza. A concludere la mattinata il presidente Soini che ha voluto rimarcare l’importanza delle capacità di ascolto e di gestione di una materia difficile di questo ruolo di garanzia.

Allegati
La sintesi
Le slide
Immagini
  • Conferenza 1
  • Conferenza 2