Condividi
Condividi

Giornale online

 

 
Messa sotto la lente di ingrandimento del Tavolo di valutazione
Legge assistenza odontoiatrica: bilancio positivo con lievi criticità
In allegato, la relazione e alcune foto
​​​​​Il Tavolo di coordinamento per la valutazione delle leggi provinciali, presieduto dal consigliere Filippo Degasperi ha presentato oggi alla stampa la relazione sulla legge 22/2007 in materia di assistenza odontoiatrica. Risultato di un'intuizione del consigliere Walter Viola, al Tavolo, che mette assieme in maniera trasversale Giunta e Consiglio nel valutare l'attuazione ed efficacia delle leggi provinciali, siedono anche i consiglieri Viola, Walter Kaswalder, Giampiero Passamani e l'assessore provinciale Mauro Gilmozzi.
Degasperi ha illustrato lo schema seguito nell'esaminare la legge che ha permesso di accertare il livello di attuazione e i risultati, ovvero le criticità con riferimento agli obiettivi che il legislatore si era posto. La verifica ha riguardato in particolare i risultati conseguiti in termini di tutela della salute odontoiatrica negli ambiti considerati prioritari dell'età evolutiva, persone in condizioni di particolare vulnerabilità (sanitaria e sociale) e popolazione generale, oltre che l'efficacia dell'assetto organizzativo e operativo.
Sul piano sostanziale, Degasperi ha notato che la legge oggetto di verifica si è rivelata uno strumento efficace per aumentare la risposta ai bisogni di assistenza delle fasce più deboli della popolazione.
Le misure previste dalla legge hanno introdotto nuovi livelli di assistenza in grado di garantire ad un'ampia platea di cittadini, prestazioni per la prevenzione, la cura e la riabilitazione odontoiatrica.
La legge, ha precisato Degasperi, ha permesso l'erogazione di oltre 130.000 prestazioni, equamente suddivise tra Azienda sanitaria e dentisti convenzionati, la prima concentrata principalmente sulle attività diagnostiche, i secondi sulle attività di cura.
Tuttavia sono stati evidenziati alcuni elementi di criticità. In primo luogo non sembra essere stata esercitata in modo adeguato la regia dell'assistenza odontoiatrica da parte dell'Azienda sanitaria, impegnata più nel ruolo di attuatrice che di coordinatrice delle prestazioni.
Altro aspetto da rimarcare, l'assenza di una rete odontoiatrica pediatrica, ancorché dovesse essere attivata a partire dal 2014, con l'individuazione di professionisti dedicati in via esclusiva o prevalente alla popolazione 0-18 (età evolutiva).
Infine, un terzo elemento, "il vero punto debole" su cui occorre fissare l'attenzione, individuato anche nel corso delle audizioni con i soggetti attuatori, quello della prevenzione primaria e secondaria.
In conclusione sono intervenuti anche l'assessore Mauro Gilmozzi e il consigliere Walter Viola. Entrambi hanno messo in evidenza l'importanza dello strumento di valutazione rappresentato dal Tavolo, che permette di evidenziare luci ed ombre delle norme e quindi di avviare possibili migliorie in sede regolamentare o legislativa, così come già avvenuto per la legge sulle cave.
Quella sull'odontoiatria è infatti la quarta legge messa sotto la lente dal Tavolo, attivo in maniera sistematica dalla corrente legislatura e che ha già permesso di valutare la legge sulle attività estrattive, quella sull'edilizia abitativa e quella sulle politiche familiari.



 
Monica Casata
Galleria immagini:
  • I relatori del tavolo di valutazione delle leggi
  • Degasperi, Viola e Gilmozzi
  • Viola Degasperi e Gilmozzi
 
 
Allegati:
Articoli correlati:
 
Vedi anche:
 
Pagine visitate
  • Legge assistenza odontoiatrica: bilancio positivo con lievi criticità
 
 
Consiglio della Provincia autonoma di Trento: Via Manci, 27 - 38122 Trento - tel. 0461 213111 - e-mail: Contatta C.F. 80009910227
Indirizzo di e-mail certificata (PEC) segreteria.generale@pec.consiglio.provincia.tn.it

​Questo sito usa cookie tecnici e cookie di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano il Consiglio della Provincia autonoma di Trento a migliorare la fruibilità dei contenuti. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare la sezione Cookie Policy.