Condividi
Condividi

Garante dei minori

attività

 

Che cosa è il Garante dei Minori
E’ un istituto di garanzia che ha il compito di tutelare i diritti di bambini ed adolescenti.
Il Garante dei minori:
  • è istituito presso la presidenza del Consiglio provinciale;
  • è nominato dal Consiglio provinciale con votazione a scrutinio segreto ed a maggioranza dei due terzi dei componenti del consiglio stesso;
  • dura in carica quanto il Consiglio provinciale che l'ha nominato;
  • svolge la sua funzione in piena libertà ed indipendenza;
  • può essere revocato dal Consiglio provinciale solo per gravi motivi connessi all'esercizio delle sue funzioni;
  • non svolge funzioni di avvocato, né di giudice.
Come opera il Garante dei Minori
Per svolgere le sue funzioni il Garante dei minori si avvale di una struttura di staff composta di funzionari laureati in giurisprudenza e di una segreteria.
Lo staff:
  • Il sostituto direttore dell’Ufficio:

    Liliana Visintainer

  • I funzionari:

    Roberto Fincati

    Renata Fuitem

    Saverio Agnoli

  • La Segreteria

    Laura Cinquemani

    Rosanna Mazzurana

    Ida Pellegrini

  • Che cosa fa il Garante dei Minori
    • Tutela e promuove i diritti dei minori, affiancandosi, in funzione di sussidiarietà, alle istituzioni esistenti ed ai soggetti comunque preposti, a diverso titolo, ad occuparsi dei diritti dei fanciulli (legislatore provinciale, Magistratura minorile, servizi sociali, istituzioni scolastiche, comunità di accoglienza, tutori, famiglie affidatarie).
    • Svolge le sue funzioni nell’esclusivo e primario interesse dei minori.
    Che cosa non fa il Garante dei Minori
    • non svolge funzioni di avvocato, quindi non può rappresentare il minore o la sua famiglia in giudizio;
    • non è un magistrato, quindi non può emettere sentenze;
    • non può intervenire nelle controversie tra privati;
    • non può comminare sanzioni.
    Per chiedere l’intervento del Garante dei Minori
    • prendere appuntamento presso la sede o presso i recapiti periferici;
    • telefonare per avere alcune prime indicazioni di carattere generale sui contatti o sulle modalità di intervento;
    • scrivere per esporre la questione e allegare la documentazione necessaria;
    • inviare una e-mail;
    • inviare un fax.
     
     
     
    Consiglio della Provincia autonoma di Trento: Via Manci, 27 - 38122 Trento - tel. 0461 213111 - e-mail: Contatta C.F. 80009910227
    Indirizzo di e-mail certificata (PEC) segreteria.generale@pec.consiglio.provincia.tn.it

    ​Questo sito usa cookie tecnici e cookie di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano il Consiglio della Provincia autonoma di Trento a migliorare la fruibilità dei contenuti. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare la sezione Cookie Policy.